Rificolona fatta a mano: un barbapapà per la festa storica fiorentina

RIFICOLONA FATTA A MANO:
UN BARBAPAPA’ PER LA FESTA STORICA FIORENTINA

rificolona fatta a mano

COS’E’ LA RIFICOLONA?

Il 7 settembre a Firenze si festeggia la Rificolona.
Questa festa di antica tradizione risale a qualche secolo fa e ricorda i contadini che dalle campagne si recavano in città per festeggiare la nascita della Madonna. Non avendo luci per le strade, illuminavano il loro cammino con lanterne e candele, legate alla cima di un bastone.
Il 7 settembre, quindi, le strade di Firenze si riempiono di bambini, che con le loro rificolone illuminano la città. Le rificolone si possono costruire a proprio piacimento o comprare nelle edicole. Le bambine girano con le rificolone con all’interno delle candeline accese, mentre i maschi con le cerbottane e lo stucco cercano di romperle con lo scopo di farle andare a fuoco.
Negli ultimi anni la candelina è stata sostituita da una lucina elettrica e così il divertimento c’è sempre, ma il rischio che vada tutto a fuoco, no!
Quando Sofia era piccola la portavo sempre alla festa della Rificolona e oggi vi voglio dare qualche consiglio per realizzare una rificolona fatta a mano.
Avevo realizzato due rificolone a forma di Barbapapà, Barbalalla e Barbottina (all’epoca era il suo cartone animato preferito) e una era per lei e una per mia nipote Ginevra.

RIFICOLONA FATTA A MANO: COSA SERVE PER REALIZZARLA.

Anche se sembra difficile, vi assicuro che non lo è, ci vuole solo pazienza, tempo e il materiale giusto.
Comprate quindi il filo di ferro spesso qualche millimetro (in ferramenta troverete sicuramente quello della dimensione giusta), colla UHU e carta crespa dei colori che più vi piacciono.

A questo punto dovrete modellare il filo di ferro piegandolo e fermandolo. Una volta fatto lo scheletro mettete la colla lungo il percorso del filo e stendete bene la carta crespa in modo da farla aderire bene alla sagoma.
Purtroppo all’epoca non avevo fatto video o foto per cui non posso farvi vedere il tutorial, ma vi metto qualche ingrandimento delle rificolone finite in modo da farvi capire come erano fatte!

rificolona fatta a mano cosa serve

Con queste due rificolone abbiamo vinto il terzo e quarto posto alla sfilata, mentre il primo e secondo posto sono stati vinti da Ratatouille e Spongebob! Devo dire che erano fatti molto bene anche quelli!
Ogni bambino può decidere come realizzare la sua rificolona, quindi cosa aspettate? Mettetevi subito all’opera!

rificolona fatta a mano idee

Questa festa è bellissima e molto suggestiva, per cui se siete a Firenze in questo periodo, non perdetevela. Andate in una qualsiasi edicola, comprate la rificolona e andate in centro! Solitamente in Piazza Santissima Annunziata c’è la sfilata.
Se qualcuno vi grida “ONA ONA ONA MA CHE BELLA RIFICOLONA….LA MIA E’ CO’ FIOCCHI E LA TUA L’E’ CO’ PIDOCCHI! E L’E’ PIU’ BELLA LA MIA DI QUELLA DELLA ZIA! ” non vi preoccupate…è una cantilena! 🙂

Potete realizzare una rificolona a forma di cavallo, seguendo il nostro tutorial CAVALLO FAI DA TE!

Se vi serve aiuto, mi raccomando, contattatemi!

-> Se volete qualche suggerimento per organizzare un fine settimana a Firenze cliccate qui.

-> Per tutte le attività da fare a Firenze, visitate la sezione del blog dedicata alla mia città!

-> Per vedere i miei tutorial, visitate la sezione Video-Tutorial, mentre per le mie idee creative, la sezione Creatività

Vi aspetto!

A presto,

Ely

 

Autore dell'articolo: Ely

Da sempre sognatrice e amante del mondo "social", attratta dall'informatica e dalla tecnologia, neofita di siti web...spero che troverete qui quello che state cercando! E se cercate creatività e passione per i viaggi, qui la troverete! :-)

2 thoughts on “Rificolona fatta a mano: un barbapapà per la festa storica fiorentina

    Tiziana

    (31/08/2017 - 07:42)

    Dai ma che bellezza, non conoscevo questa festa e sono entrata perché ero troppo curiosa di sapere cosa fosse una rificolona!!! :-))

      Ely

      (31/08/2017 - 11:44)

      Ciao Tiziana, a me è sempre piaciuta per cui anche con la Sofy tento di mantenere la tradizione!!! Vediamo se quest’anno riusciamo ad andare!! 🙂

Rispondi