3 giorni a Trinidad: dove dormire, mangiare e cosa fare

3 giorni a trinidad cosa fare

La penultima tappa del nostro on the road a Cuba ci ha  portati a passare 3 giorni a Trinidad. Patrimonio dell’Unesco, è una delle città più caratteristiche e belle di Cuba.
Siamo arrivati a Trinidad con un taxi collettivo perché il Viazul ci ha lasciati a piedi. Alla stazione del Viazul abbiamo incontrato due ragazzi di Firenze e con loro abbiamo deciso di prendere un taxi collettivo per raggiungere Trinidad. Il costo è stato di 7 cuc a persona per un’ora circa di viaggio.

DOVE DORMIRE A TRINIDAD

Anche questa casa particular, come quella di Cienfuegos, ce l’ha consigliata Juan Josè di Vinales e qui avevamo proprio un appartamento tutto per noi. Non proprio centrale, c’era da fare una camminata di dieci minuti, ma comunque molto comodo e ben tenuto.
Il proprietario, Edel molto disponibile, ci ha aiutati ad organizzare al meglio i nostri 3 giorni a Trinidad.

3 giorni a trinidad dove dormire

3 GIORNI A TRINIDAD: COSA FARE IN CITTA’ E NEI DINTORNI

Trinidad è una cittadina molto caratteristica in perfetto stile coloniale, colorata, allegra e ovunque ti giri c’è qualche meraviglia da fotografare e da guardare.
Penso di essere una persona abbastanza allegra di natura, mi piace ridere e scherzare e i colori di Cuba mi  hanno messo allegria fin da subito. Trinidad credo sia proprio la città dei colori… dove rischi di essere vestito dello stesso colore delle case o di trovare una 126 (d’epoca per noi! ma a Cuba una super macchina!) intonata col muro di casa del proprietario!:-)

3 giorni a trinidad città dei colori

Siamo arrivati a Trinidad nel pomeriggio e quindi il primo giorno lo abbiamo dedicato ad una passeggiata per la città. Ad una certa ora della sera è sempre piovuto, per cui  non abbiamo potuto godere della scalinata nella piazza principale, ma se quando andate, il tempo lo consente, passate un po’ di tempo seduti in questa piazza e vi sentirete veramente cittadini del mondo. Vi troverete circondati da persone provenienti da tutte le parti e di tutte le età!

La prima sera abbiamo cenato al Ristorante San José, uno dei più popolari, segnalato anche dalla Lonely Planet. Non solo abbiamo mangiato benissimo, ma quando Sofia ha scoperto che sul tavolo c’era l’olio di oliva, non ha resistito a farsi la nostra famosa fettunta! Mmmhhh…buona! Ne avevamo proprio bisogno!
Il conto non proprio economico (50 cuc) ma abbiamo mangiato pesce buonissimo, per cui ne è valsa la pena.

MANACA IZNAGA, SAN ISIDRO E MIRADOR

Per il soggiorno a Trinidad, Patrizia, un’amica conosciuta sul gruppo facebook Famiglie Globetrotter, mi aveva dato qualche dritta per fare qualche attività divertente anche con Sofia e abbiamo seguito i suoi consigli. Con i ragazzi (Giulia e Riccardo) conosciuti a Cienfuegos, abbiamo preso un taxi e ci siamo diretti a Manaca Iznaga per salire sulla torre, dalla quale è possibile godere di un panorama mozzafiato su tutta la valle di Trinidad. La salita non è agevolissima e ci sono delle belle scale ripide, ma lo spettacolo in cima vale sicuramente la scarpinata!

manaca iznaga trinidad

Dopo la visita a Manaca Iznaga ci siamo diretti a vedere i resti dello zuccherificio San Isidro e per finire la mattinata siamo andati al Mirador a fare il Canopy. Un’esperienza fantastica per grandi e piccini.
C’è un percorso di 4 tappe da fare con la carrucola, con la quale si attraversa tutta la vallata.

Vi lascio il video per farvi capire di cosa si tratta!

Sofia era estasiata da questa esperienza che, con quella a cavallo fatta a Vinales, sono nella TOP FIVE delle escursioni fatte durante i nostri viaggi.
Dopo queste bellissime esperienze sotto un sole e un caldo allucinante, siamo rientrati a casa per prepararsi al pomeriggio.

Per fare il giro della mattina e del pomeriggio, abbiamo preso un taxi e abbiamo speso 42 cuc (14 cuc a persona per tutto il giorno)

TREKKING EL CUBANO CON BAMBINI

Nel pomeriggio avevamo organizzato di andare a fare il Trekking El Cubano, per vedere la cascata e fare una passeggiata nel bosco. Anche questa esperienza sicuramente da fare, ma occhio sempre alla temperatura, perché per noi è stata abbastanza proibitiva.

trekking el cubano con bambini

Il Trekking è un percorso di 5 km ca (andata e ritorno) all’interno del Parco El Cubano, agevole da fare anche con i bambini e si alterna fra bosco e guadi di fiumi con il punto di arrivo finale alla piscina naturale con cascata, dove è possibile fare il bagno.
Purtroppo come ho già detto sopra, durante i nostri 3 giorni a Trinidad è sempre piovuto e questo ha compromesso anche la bellezza di questa piscina, che, quando siamo andati noi era molto torba e ci hanno sconsigliato di mettere la testa sott’acqua, per cui Jonny e Sofia hanno fatto il bagno fino per passare sotto la cascata, ma stando attenti a non bagnarsi la testa.

Durante il tragitto per arrivare alla cascata, abbiamo visto tante specie di farfalle, uccelli e perfino un serpente. Insomma è stato sicuramente un bel pomeriggio, anche se siamo arrivati un po’ sofferenti alla fine, per il grande caldo. L’entrata al Parco costa 5 cuc a persona compresi i bambini.

3 GIORNI A TRINIDAD: PLAYA ANCON E LA BARRIERA CORALLINA

Il terzo giorno avevamo deciso di fare tappa a Playa Ancon.
Considerata la spiaggia più bella della costa meridionale di Cuba, effettivamente si è presentata con una bellissima spiaggia con ombrelloni di paglia e con mare bello ma non proprio pulitissimo.
Mentre eravamo sulla spiaggia, un bagnino ci ha chiesto se volevamo fare l’escursione alla barriera corallina e quindi abbiamo accettato. A Cuba non c’è la barriera corallina vicino alla spiaggia e non è facile trovare escursioni per vederla, per cui abbiamo preso l’occasione per fare un’escursione al largo.

barriera corallina playa ancon trinidad

Dopo il nostro viaggio alle Maldive, non avevamo più avuto modo di vederla e quindi anche Sofia non si ricordava bene come fosse. Appena si è tuffata e ha visto i pesci e i colori della barriera ha iniziato a urlare felicissima. I pesci colorati che ti passano accanto e le mille sfumature dei coralli fanno sempre provare un’emozione e quindi siamo stati felici di aver fatto questa bellissima escursione.
La barriera corallina dista circa una ventina di minuti in barca dalla spiaggia di Playa Ancon e l’escursione dura un’oretta e mezzo. Il costo per tutti e tre è stato 25 cuc (10 cuc per adulto e 5 bambini)

Se siete da queste parti una giornata rilassante a Playa Ancon ve la consiglio. Abbiamo noleggiato i lettini per 2 cuc al giorno e abbiamo mangiato la pizza che i ragazzi del posto portano con i vassoi, lungo la spiaggia. Una giornata piacevole di relax.
Per raggiungere Playa Ancon abbiamo preso un taxi al costo di 15 cuc x tre persone.

I nostri tre giorni a Trinidad sono passati e la città ci è rimasta davvero nel cuore.

L’ultima sera siamo tornati a mangiare al Ristorante San Josè e abbiamo preso gli spaghetti con il pesce. Ci siamo alzati da tavola felici per la cena perfetta, in compagnia degli amici di Firenze!

COSTI PER 3 GIORNI A TRINIDAD

 

CASA PARTICULAR: 90 CUC (x 3 notti)

PASTI: 156 cuc per tre giorni (3 cene – 2 pranzi – 2 colazioni)

TAXI: 57 cuc per le due escursioni a Trinidad + 21 per TAXI collettivo da Cienfuegos a Trinidad per mancanza di Viazul

BARCA PER BARRIERA CORALLINA PLAYA ANCON: 25 cuc (10 adulti e 5 bambini)

SALITA TORRE MANACA IZNAGA:3 cuc

CANOPY MIRADOR: 30 cuc (10 cuc adulti e bambini)

EL CUBANO: 15 cuc

Se vi siete persi il racconto delle prime tappe del tour, le trovate qui:

Itinerario 3 settimane a Cuba

L’Avana

Vinales

Cienfuegos

NEXT STOP: VARADERO

A presto,

Ely

Photocredits barriera corallina: Giulia Majonchi

Autore dell'articolo: Ely

Da sempre sognatrice e amante del mondo "social", attratta dall'informatica e dalla tecnologia, neofita di siti web...spero che troverete qui quello che state cercando! E se cercate creatività e passione per i viaggi, qui la troverete! :-)

Rispondi